in ,

Diritti tv e campionato spezzatino: ridateci il calcio di una volta

Il calcio di una volta

Il calcio di una volta non c’è più e pian piano stanno scomparendo anche quelle buone e vecchie abitudini che la Domenica pomeriggio ci riconciliavano con il resto della settimana. Troppi denari, ingaggi alle stelle e diritti televisivi che ammazzano la passione sono solo alcune delle cause che ci porteranno verso un lento declino.

Campionato spezzatino

Monta la polemica delle ultime ore per quale emittente tv trasmetterà le partite della nostra Serie A, perché l’Italia del calcio ormai guarda il derby sulla poltrona. Nostalgia dei bei tempi in cui tutti giocavano alle tre del pomeriggio, e se non andavi alo stadio seguivi la partita alla radio, nostalgia dei bei tempi quando tutti giocavano alla Domenica e non esisteva ancora il campionato spezzatino. Nostalgia, punto e basta.

Neve al sole

L’emittente televisiva Dazn sembra essere balzata in testa alla concorrenza accaparrandosi la Serie A e tutto quello che ne consegue. La proposta sarebbe quella non giocare partite in contemporanea e rivoluzionare quindi ancor di più la logica di un calcio che si sta sciogliendo come neve al sole.

Nostalgia, punto e basta

Gli appassionati insorgono, i tifosi protestano, gli abbonati tentennano e noi da vecchi romantici non possiamo fare altro che raccontarvi il calcio di una volta, con le magliette nei pantaloncini, i calzettoni tirati su fino al ginocchio e le scarpette nere. Nostalgia, punto e basta.

What do you think?

La storia del Craven Cottage: stadio per Ultimi Romantici

Bomber vecchia maniera: il passaggio dall’Inter alla Roma di Marco Delvecchio