in

Bentornata cara vecchia Serie A

Derby milanese di Coppa Italia - Photo by Ilgiorno

Le tre dell’Ave Maria

La Serie A che non ti aspetti. Già perchè sul Milan primo in classifica nessuno ci avrebbe scommesso un solo euro, forse nemmeno Pioli. Ma diciamoci la verità, la domanda che viene da porsi è se sia il Milan a fare un grande campionato oppure se la Serie A va a rallentatore. La Juventus di Pirlo è un cantiere in allestimento, ci vuole tempo e pazienza e, nonostante Ronaldo e compagnia bella, i bianconeri sono dietro e dopo tempo immemore rincorrono. L’Inter di Conte è una strana creatura mutante, che cambia pelle a seconda delle situazioni. L’eliminazione dalle Coppe europee è una ferita ancora aperta, dolorosa e profonda ma poi batti la Juve in campionato, elimini i cugini dalla Coppa Italia e tutto passa.

Derby romano – Photo by Forza Italian Football

 

Il Derby della Capitale

Le romane viaggiano a corrente alternata, si vince e si perde come alla lotteria. La Roma di Fonseca sta provando a giocare bene, a regalare calcio ma in Italia non ti danno tempo, e se a Roma perdi il derby sei nei guai. La Lazio di Inzaghi è bella da vedere, è squadra e quando vuole sembra imprendibile. Il collettivo prima di tutto.

Giampiero Gasperini – Photo by Calcio e Finanza

 

La Dea bendata

Non dimentichiamoci della Dea bergamasca: l’Atalanta del tanto antipatico Gasperini ormai non fa più miracoli, i nerazzurri sono una bella realtà che si affaccia al balcone delle grandi. 

A Napoli non ci si annoia mai

Il Napoli di Gattuso è una macchina imperfetta, capace di creare occasioni a grappoli ma di sbagliare gol come se non ci fosse un domani. 

Il Presidentissimo non ha un carattere facile e Ringhio non le manda a dire, diciamo che all’ombra de Vesuvio non ci si annoia mai. Le polemiche all’italiana fanno parte del nostro essere, quindi in fondo fondo non vediamo l’ora di sapere come andrà a finire la telenovela.

Derby milanese di Coppa Italia – Photo by Ilgiorno

E poi c’è il Milan

E poi c’è il Milan, gli ultimi saranno i primi dicono, e i rossoneri sono la prima della classe, con una rosa da quarto/quinto posso tengono tutti con il fiato sospeso. Le inseguitrici sperano di agguantare il Diavolo per le corna ma per ora nessuno ci è ancora riuscito. Tra domande e risposte ci sono i risultati che poi determinano la classifica. Quest’anno dopo anni e anni, la Serie A sarà indecisa sino all’ultimo, finalmente vien da dire. Ogni partita ti aspetti un risultato diverso, le piccole che danno fastidio alle grandi e la famosa tripla da schedina con tre risultati a disposizione. Che peccato che si giochi senza pubblico perché volente o nolente, questo è il campionato più bello degli ultimi dieci anni.

Buon divertimento.

What do you think?

Se famo er terzo ve vengo sotto la curva

Come nasce la rivalità tra Portsmouth e Southampton