in

Il Manchester United si aggrappa al gol dell’ex

Il gol dell’ex

Quando si parla di gol dell’ex non si è mai banali, soprattutto se la rete risulta decisiva ai fini del risultato della partita. Jesse Lingard, di proprietà del Manchester United, l’anno scorso era stato girato in prestito al West Ham con cui si ripreso quello che gli era stato tolto con la maglia dei Red Devils.


L’East London

È quello che avranno pensato tanti tifosi del Manchester United nella passata stagione quando Lingard aveva fatto innamorare l’East London a suon di gol e prestazioni da incorniciare. Le nove reti messe a segno con la maglia del club londinese avevano spinto la squadra allenata da David Moyes verso le posizioni alte della classifica, facendo guadagnare al West Ham la qualificazione all’Europa League.

La mancata convocazione

Nonostante una seconda parte di annata a giri elevati Lingard era stato escluso dai convocati dell’Europeo e con una punta di amarezza si era rassegnato a guardare l’Inghilterra dal divano di casa.

I compagni del West Ham

Jesse ha salutato Londra e i compagni del West Ham per ritornare alla base e rivestire la casacca rossa dello United. Dalle parti del London Stadium lo avrebbero rivoluto vedere ancora con i colori degli Hammers, ma i due club non hanno mai trovato un accordo.

Gli investimenti

Il Manchester United quest’anno più che mai punta a vincere il campionato e l’investimento per Jadon Sancho ne è stata la testimonianza lampante, ma poi è arrivata la notizia che ha sbaragliato la concorrenze e acceso il cuore dei tifosi.

I conti

Il ritorno di Cristiano Ronaldo in quel di Old Trafford ha rallegrato la piazza ma non certo Lingard che non avrebbe mai pensato di trovare un posto da titolare nell’undici titolare di Ole Gunnar Solskjær. E invece Jesse non aveva fatto bene i conti, per fortuna, e si è trovato ad interpretare il ruolo di “entro dalla panchina e segno”.

La quinta giornata

La quinta giornata di campionato ha messo di fronte il suo Manchester United e il tanto e caro West Ham che lo ha fatto riemergere dalle ceneri. Lingard parte dalla panca ma l’allenatore lo butta nella mischia a quindici minuti dalla fine al posto di Paul Pogba.

Il colpo da biliardo

Lingard entra di gran carriera e mette subito in mostra il talento con giocate che infiammano il match. Ma il colpo da biliardo Lingard lo riserva per il gran finale, all’ultimo rintocco. L’1-1 sembra ormai il risultato definitivo ma Jesse trova il jolly della domenica. Lo United attacca sul versante sinistro e Lingard entra in possesso della sfera, controllo di palla sontuoso, finta e destro a girare con la palla che si infila sotto il sette. L’ex di turno toglie la ragnatele dall’incrocio dei pali e gela i suoi ex tifosi. Gol da cineteca. Come da prassi l’ex di turno non esulta e mostra rispetto per la platea che fino a qualche mese fa lo osannava. Un gol da ex nella bolgia del London Stadium, un gol decisivo, un gol meraviglioso con la casacca sbagliata. almeno per i tifosi del West Ham.

Cosa ne pensi?

Mark Noble: entra al 94’ e sbaglia il rigore decisivo al 95’

Chi ha rubato la Coppa dei Campioni dell’Aston Villa?