in

Quando il Leyton Orient fu messo all’asta per 5 sterline

Brisbane Road - Photo by Il Calcio a Londra

Glyn Cricket Club

 

Il calcio degli ultimi romantici ci porta a Londra Est, immersi tra i colori e i sapori di una delle zone più multiculturali della città. Il Leyton Orient è una realtà molto più grande di quanto ci si possa immaginare perché da queste parti non conta il blasone, non si contano i trofei e si gioca sempre e solo per il popolo. Più romantico di così…

L’anno di fondazione del club è il lontanissimo 1881, anno in cui il quartiere era sede di una delle squadre di cricket più in voga del paese, ovvero la Glyn Cricket Club, di proprietà del Lord di Hillingdon. Alcuni dei membri fondatori scelsero di fondare una squadra di calcio, che li avrebbe aiutati a tenersi in forma durante i lunghi inverni.

 

 

Oriente

 

Il Leyton era la squadra della comunità che viveva a Oriente di Londra, ecco spiegato il suffisso Orient, mentre i soprannome The O’s lo si deve invece alla grande O che comparve sulla divisa, prima volta nel 1905. A cavallo degli anni cinquanta la casacca del club londinese fu definita e affinata con un colore rosso. Dopo la Seconda Guerra Mondiale l’Orient diventò a tutti gli effetti il Leyton Orient Football Club, disputando la sua prima e unica annata in Prima Divisione nella stagione targata 1962/1963, purtroppo terminata con la retrocessione in Seconda Divisione.

 

Brisbane Road Leyton Orient – Photo by Il Calcio a Londra

Per vedere la partita basta aprire la finestra di casa

Il piccolo grande Leyton non ha mai osato affacciarsi sul grande palcoscenico della Premier League, rimanendo nei bassifondi della piramide calcistica inglese. Gli O’s hanno sempre vissuto ai margini della City, tra le case popolari di Leytostone e i ristoranti indiani che High Street, dove si intravedono i palazzoni della finanza. Modi vicini lontani anni luce al tempo stesso, a testimonianza che la città è immensa e c’è posto per tutti. E c’è posto anche per il Brisbane Road, stadio che giace in mezzo ai palazzi dei quartiere. Per vedere la partita basta aprire la finestra di casa e uscire sul balcone.

 

Leyton Orient 1960 – Photo by Pinterest.co.uk

 

Per comprare il Leyton Orient bastano 5 sterline

Gli O’s navigarono a vista galleggiando sempre nelle serie minori ma nel 1995 il club rischiò seriamente di scomparire dal pianeta, finendo sull’orlo del baratro, in seguito ad una crisi finanziaria senza eguali. Per comprendere meglio le ragioni della crisi bisogna fare un lungo viaggio sino in Ruanda, quando nel 1995 le piantagioni di caffè del presidente del Leyton Tony Wood andarono distrutte, in seguito alla Guerra Civile che tormentava il paese. La situazione del Ruanda si riflesse sul Leyton, messo in vendita per una simbolica cifra di 5 sterline. Il club fu rilevato da Barry Hearn, che a sua volta nel 2014 decise di cedere le azioni della squadra londinese all’imprenditore Francesco Becchetti. Sotto la guida del Presidente italiano il Leyton divenne addirittura protagonista di una trasmissione televisiva, ma questa storia ve la racconteremo un’altra volta.

 

 

 

What do you think?

Il Luton Town alla conquista della Coppa di Lega

L’incredibile caduta dell’Arsenal in quel di Fellows Park