in , , ,

Milan-Barcellona, Capitan Baresi, Capitano vero.

“Il giorno della finale di Coppa dei Campioni vinta ad Atene contro il Barcellona, Franco era indisponibile. Ricordo che dentro il pullman per arrivare allo stadio chiamò me, Donadoni, Galli e Tassotti. Ci fece riunire vicino a lui e disse: “ragazzi voi siete il fulcro di questa squadra. Oggi i giornali ci danno per spacciati, ma non è così. Ascoltatemi, loro giocano con un 4-4-2, dietro sono battibili, se giochiamo sugli esterni. Roberto (Donadoni n.d.r) tu sei quello che può spaccare la partita, come ti senti? ‘Bene disse Roberto”. Ok, per quanto riguarda quei due rompipalle lì davanti (Stoichkov e Romario n.d.r) ricordate che fanno molto movimento, ma cercate di ingabbiare il brasiliano perché é lui che crea maggiori problemi. Giocate molto alti in difesa, perché il Bulgaro è lento. Appena ha la palla Romario, tu Filippo (Galli n.d.r) lo chiudi, e Maldini fa alzare la squadra. Io risposi: ‘Capitano, non è meglio che lo faccia Tassotti? No rispose: Mauro aiuta Galli a chiudere su Romario. Vedrete che facendo così la Coppa è nostra’. Io rimasi meravigliato perché avevo sempre seguito lui, ed ora tutte le responsabilità ricadevano su di me. Tutta la squadra sentì le sue parole, così come Capello.
Il mister a fine discorso si giró e con un sorrisetto disse: “ragazzi ha già detto tutto il capitano. Andiamo ad alzare questa coppa.” Questo era Franco Baresi. Un capitano vero”.

Paolo Maldini

Cosa ne pensi?

Pecci-Maradona e l’assist…

L’ammonizione dell’arbitro…