in , ,

Che fine ha fatto Bakary Sagna?

Una chiamata da Londra

Bacary Sagna nasce in Francia da genitori senegalesi e sin da piccolo coltiva una passione sfrenata per il calcio. Grande rapidità sullo stretto, testa alta e una corsa mica male. Inizia a muovere i primi passi con le giovanili dell’Auxerre, per poi approdare in prima squadra nel 2004. Dopo tre anni saluta la Francia arriva una chiamata da Londra.

La maglia di Ashley Cole

Il 12 Luglio 2007 è un giorno che Sagna non scorderà facilmente, infatti l’Arsenal lo cerca, sonda il terreno e lo porta a Londra. Il grande salto di Bakary vale il prezzo del biglietto, Sagna saluta amici e famiglia e viene acquistato dall’Arsenal che gli affida la maglia numero 3, numero che apparteneva a Ashley Cole.

Tempo di esordi

L’esordio con i Gunners arriva in una gara amichevole, il 19 Luglio 2007 nella sfida contro i turchi Gençlerbirligi, ma il 12 Agosto si fa sul serio e Bakary debutta in Premier League contro il Fulham.

La rete nel derby

Titolare fisso della fascia destra, pedina inamovibile nello scacchiere tattico dell’Arsenal con cui Bakary realizza la sua prima rete il 23 Marzo 2008, in un London derby contro il Chelsea.

Manchester City

Dopo un vita trascorsa nel Nord di Londra, Sagna dall’alto delle sue 283 presenze saluta l’Arsenal per accasarsi al Manchester City. Il 13 Giugno 2014 viene ufficializzato il suo passaggio ai Citizens che gli affidano nuovamente la maglia numero 3. Sagna colleziona quasi 90 presenze con la maglia del club di Manchester, che saluta dopo tre anni per trasferirsi in una realtà totalmente differente.

Bakary Sagna con la maglia del Manchester City – Photoby Dailymail.co.uk

Il Benevento neo-promosso in Serie A trova l’accordo con sagna, che da svincolato, accetta di buon grado la corte della squadra italiana. L’esordio assoluto in Serie A arriva il 3 Febbraio 2018 in una partita contro la Roma.

Sagna con la maglia del Benevento – Photo by Goal.com

Montreal

Il Benevento regala a Bakary il sapore del calcio italiano che Sagna saluta nel 2018 per trasferirsi oltre oceano per andare a giocare in Canada con la maglia del Montreal, città che strega letteralmente il giocatore che decide di rimanerci a vivere anche dopo avere appeso le scarpette al chiodo.

 

Cuoco

In attesa di conseguire il patentino di allenatore, Sagna si è dato alla ristorazione aprendo un’attività nel suo paese natale. La specialità sono gli hamburger, che Sagna cucina personalmente nella sua nuova attività di cuoco.

Cosa ne pensi?

Le origini degli Hooligans

Il canto del cigno di van der Vaart nel Nord di Londra