in

Tunisia-Mali partita folle, ecco che cosa è successo

Photo by SkyNews

La Coppa d’Africa

La Coppa d’Africa regala sempre emozioni e, come da copione gol e spettacolo non mancano mai, ma quello che è successo durante Tunisia-Mali forse nessuno poteva prevederlo.

Tunisia-Mali

Il Mali si porta in vantaggio con la rete di Koné al 48’, il gol fisserà il punteggio sull’1-0, risultato con il quale il Mali sconfiggerà a sorpresa la Tunisia.

Janni Sikazwe fischia la fine

Ma attenzione perchè all’85’ incredibilmente l’arbitro del match, il signor Janni Sikazwe (direttore di gara dello Zimbabwe) mette il fischietto in bocca e con il triplice fischio sentenzia la fine della partita.

Photo by SkyNews
Photo by SkyNews

Si riprende a giocare

Tra lo stupore e la rabbia generale, l’arbitro controlla il cronometro e dopo un momento di imbarazo, fa segno di continuare e si riprende a giocare.

La partita finisce per la seconda volta

Non contento Janni Sikazwe decide peró di porre fine al match, per la seconda volta, al minuto 89. Senza senso. Partita ai confini della realtà, con i giocatori e la panchina della Tunisia che insorgono per la decisione singolare dell’arbitro. Sikazwe lascia il campo scortato, l’incontro dlè virtualmente terminato con la vittoria del Mali per 1-0.

Janni Sikazwe - by helloalger-com
Janni Sikazwe – by helloalger-com

Conferenza stampa movimentata

Durante la conferenza stampa post-partita l’allenatore del Mali si è seduto come da tradizione per prendere parte alla conferenza stampa di rito. Ma ad un tratto alcuni membri del CAF, interrompono tutto e comunicano che la partita riprenderà senza l’arbitro principale.

Il rifiuto della Tunisia

Il Mali si appresta a ritornare sul rettangolo verde per disputare gli ultimi tre minuti di gara, ma come prevedibile la Tunisia si rifiuta.

 

Sospetta corruzione

Nel dopo partita, piuttosto movimentato, il CAF oltre a sospendere l’arbitro, ha confermato e reso noto che il direttore di gara in questione era già stato fermato nel 2018 sospetta di corruzione.

 

What do you think?

Photo by bloglive.it

Éric Cantona: “Sono morte troppe persone, non guarderò i Mondiali del Qatar”

Phil Masinga - Photo by facebook.com

18 Gennaio 1998: la rete di Phil Masinga a San Siro contro l’Inter