in

“Thuram? Ho deciso che se ne avessi avuto l’occasione l’avrei distrutto, ma con il Var…”

Ph Eurosport

Con gli Europei alle porte ritornano in mente le competizioni del passato, tra corsi e ricorsi storici che si sovrappongono alla vigilia della competizione nazionale europea che prenderà il via il 14 Giugno in Germania.

Wayne Rooney nel corso di un’intervista al The Sunday Times ha riavvolto il nastro della memoria, ritornando a Euro 2004, l’attaccante del Manchester United fu uno dei protagonisti dell’Inghilterra allenata da Sven-Goran Eriksson.

Rooney ricorda così i vecchi tempi: “A Euro 2004 ero il giocatore più forte del mondo. Nessuno poteva fermarmi. A 18 anni la vita era semplice. Non sentivo alcuna pressione, ma solo eccitazione per il mio primo torneo. E avevo le idee chiare: ero il miglior giocatore del mondo. Non era arroganza, piuttosto impavidità. Era una sensazione quasi ingenua: che niente e nessuno potesse fermarmi su un campo da calcio. Euro 2004? Non potevo aspettare“.

Ph Eurosport
Ph Eurosport

L’esordio: “Prima dell’esordio con la Francia mi mostrarono un articolo in cui Thuram diceva che ero troppo giovane per fare la differenza. Ho deciso che se ne avessi avuto l’occasione l’avrei distrutto. E così ho fatto: con il Var sarei stato espulso. Se non mi fossi rotto il piede avremmo battuto il Portogallo e avremmo vinto l’Europeo“.

What do you think?

Ph Sky Sports

L’ultimo pezzo del puzzle

Ph Marca.com

“Tutti coloro che sono avidi di denaro diventano gradualmente il chiodo nella bara del calcio”