in

Sputa in faccia al guardalinee, poi nega, ma le telecamere lo inchiodano

Fandrich sputa in faccia la guardalinee - Photo by fanPage

2. Bundesliga

La 2. Bundesliga finisce sotto la luce dei riflettori. La seconda serie tedesca balza agli onori della cronaca per un fattaccio verificatosi lo scorso 22 ottobre. Il protagonista in negativo si chiama Clemens Fandrich, giocatore dell’Erzgebirge Aue, che di ruolo fa il centrocampista.

Minuto 89

Al minuto 89 della sfida di campionato contro FC Ingolstadt, il calciatore classe 1991 ha letteralmente perso la testa a causa di una rimessa laterale. Il guardalinee, Roman Potemkin, ha assegnato la rimessa con le mani alla squadra avversaria dopo un contrasto di gioco. Rimpallo con la sfera che termina oltre la linea, e a quel punto Fandrich, che riteneva di non aver toccato il pallone, scatena la follia.
Fandrich sputa in faccia la guardalinee - Photo by fanPage
Fandrich sputa in faccia la guardalinee – Photo by fanPage

Cartellino rosso

Le proteste sembrano esagerate sin dall’inizio, l’arbitro fatica a contenere il giocatore, che non ne vuole che sapere di calmarsi. Non contento Clemens Fandrich su avvicina al guardalinee decidendo di sputargli in un occhio. Accade dunque l’imponderabile. Ovviamente il direttore di gara, il signor Nicolas Winter, non può far altro che espellere il centrocampista dell’Erzgebirge Aue. Cartellino rosso sventolato in faccia. Senza se e senza ma.

Il ricorso

La parte grottesca della storia è che dopo la squalifica di sette mesi inflitta al giocatore, l’Erzgebirge Aue ha fatto ricorso perché lo stesso centrocampista avrebbe negato. La smentita arriva però grazie all’occhio vigile e attento dele telecamere, che hanno impietosamente smascherato Clemens Fandrich, colpevole di aver sputato in faccia al guardalinee.

What do you think?

Sergio Ramos - Photo by Daily Star - via Getty Images

Il mistero Sergio Ramos

La Panda di Arturo Vidal - Photo by The sun.co.uk

La nuova macchina di Arturo Vidal