in

Ridateci Luiso che fa gol a Stamford Bridge, ridateci l’Alessandria in Coppa Italia

Alessandria semifinalsta di Coppa Italia nel 2016 - Photo by Gazzetta.it

Ridateci il Calcio per ultimi romantici

 

Il titolo è eloquente. Se il desiderio è quello di rivivere le imprese di una volta e riportare in auge il Calcio per ultimi romantici, i signori del calcio non hanno certo intenzione di farlo. Dopo la proposta della Superlega si è scatenato un terremoto e il mondo del calcio ha rischiato seriamente di implodere. L’Italia è stato uno dei primi paesi ad indignarsi per la nuova formula tutta business, soldi e ricchezza. Ma poi ti alzi una mattina e scopri che la nuova Coppa Italia diverrà una piccola e minuta Superlega. Ebbene sì, addio alle squadre cosiddette minori, infatti alla nuova competizione vi prenderanno parte quaranta squadre, ossia solo quelle di Serie A e Serie B.

 

Il Parma che vinse la Coppa UEFA – Photo by Goal.com

 

La frittata

 

Ed ecco che inevitabilmente la frittata è stata fatta. Chissà come deve aver preso la notizia un tifoso di un’Alessandria qualunque, che nel 2016 arrivò addirittura in semifinale di Coppa Italia, o come deve aver preso la notizia un tifose di un Pordenone qualunque, che a Dicembre del 2017 sfiorò l’impresa contro l’Inter in quel di San Siro. Altri tempi ormai.

 

 

 

 

Chissà

 

Da almeno quindici anni a questa parte il calcio non è più una merce rara e sognare non è più contemplato. Con gli occhi lucidi riguardiamo ancora il Parma di Alberto Malesani che vince la Coppa UEFA nel 1999, rifilando tre schiaffoni al Marsiglia di Blanc e Ravanelli nella finale di Mosca. Con il cuore che batte rivediamo in loop la rete di Pasquale Luiso a Stamford Bridge, in quella storica semifinale in cui il Vicenza sfiorò l’impresa contro il Chelsea di Gianluca Vialli. Chissà se rivedremo ancora l’Udinese giocare in Champions League e la Fiorentina dare filo da torcere al Bayern Monaco.

 

Alessandria semifinalsta di Coppa Italia nel 2016 – Photo by Gazzetta.it

 

Da quando Baggio non gioca più

 

Quando il Brescia schierava in campo Roberto Baggio e Pep Guardiola erano altri tempi direte voi, quando la Serie A si giocava fino ultima giornata erano altri tempi direte voi, quando Lamberto Zauli faceva impazzire il Romeo Menti di Vicenza contro il Chelsea erano altri tempi direte voi, già era il calcio di una volta che rischia di dissolversi per l’avarizia dei potenti.

What do you think?

Quando Alan Shearer rifiutò la corte del Manchester United

L’ultima Champions League del Chelsea: Juan Mata racconta Didier Drogba