in

Per l’ex rossonero nuova avventura in Belgio

Mark van Bomel - Photo by Dreamstime.com

I primi passi

Da giocatore iniziò a muovere i primi passi con la casacca del Fortuna Sittard per poi mettersi in mostra con la maglia del PSV e diventare uno dei centrocampisti olandesi più forti del momento.

Barcellona e Bayern Monaco

Nel 2005 Mark van Bommel salutò l’Olanda, terra natale, per trasferirsi al Barcellona dove giocò una sola stagione per poi accasarsi in Baviera e vestire la maglia del Bayern Monaco. Più di 100 gettoni di presenza con la maglia del club tedesco che nel 2011 lo lasciò partire in direzione Milan.

Mark van Bomel - Photo by Dreamstime.com
Mark van Bomel – Photo by Dreamstime.com

Milan e ritorno alle origini

All’ombra della MadonninaMark van Bommel lottò con le unghie e con i denti per conquistarsi un posto da titolare nello scacchiere tattico rossonero. Dopo l’esperienza milanista per van Bommel arrivò il tempo di ritornare alle origini e tornare al PSV, per chiudere la carriera e appendere gli scarpini al chiodo.

La nuova avventura da allenatore

Nel 2014 è iniziata la sua carriera da allenatore che lo ha visto girovagare in lungo e in largo. All’inizio della passata stagione l’ex rossonero aveva allenato in Bundesliga sedendosi sulla panchina del Wolfsburg. Qualche ora fa invece van Bommel ha firmato un contratto con il Royal Antwerp, che lo legherà alla squadra belga fino al 30 giugno 2024.

What do you think?

Photo by Goal.com

Panchina europea per Cannavaro? Fabio avvistato a Barcellona…

Pioli: “La medaglia? Ancora non me l’hanno data”