in

“Penso che ci siano state alcune squadre contro cui abbiamo giocato che non erano pulite”

Photo by The Sun

Durant la trasmissione The Overlap che va in 0nda su YouTube, due ex leggende del Manchester United, Gary Neville e Roy Keane, hanno riavvolto il nastro della memoria raccontando aneddoti di quando giocavano e affrontavano squadre italiane. I due ex dei Red Devils hanno sollevato dubbi e sospetti circa l’uso di sostanze dopanti.

Gary Neville: Penso che ci siano state alcune squadre contro cui abbiamo giocato che non erano pulite, lo abbiamo detto in quel momento. Non posso fare nomi di squadre o di giocatori, ma guardando a quel che è successo dopo nel ciclismo e con i medici, mi dispiace. Eravamo in forma, ma sono uscito dal campo contro una squadra italiana che ero distrutto e ho pensato che qualcosa non andava. Non voglio che sia una scusa, ma qualcosa non andava” ha dichiarato Gary Neville, vincitore della Champions League nel 1999 col Manchester United“.

Photo by The Sun
Photo by The Sun

Roy Keane: “Gli fa eco Roy Keane, capitano all’epoca dei Red Devils: “Quando affrontavamo certe squadre ne uscivi distrutto. Ma contro un paio di squadre italiane guardavo le facce dei giocatori e sembrava che non avessero giocato la partita”. Keane ha poi parlato di altre squadre che per qualità tecniche gli hanno messo il dubbio di non essere all’altezza: “Generalmente erano il Real Madrid o il Barcellona, nessun’altra squadra mi ha fatto dubitare di essere abbastanza bravo. Una volta a Barcellona penso di aver toccato palla quattro o cinque volte, ma nel riscaldamento. Non riuscivamo proprio ad avvicinarci a loro. Perdemmo 4-0 e ci ritenemmo pure fortunati“.

What do you think?

Photo by Panorama

Sarebbe un dramma non vincere? “Si, sarebbe drammatico”.

Photo by SkySports

“L’esperienza VAR all’interno dello stadio per i tifosi è scarsa”