in

“Non mi ha permesso di allenarmi con la prima squadra, ma avevo con un contratto e non poteva vietarmelo”

Photo by Fc Barcellona

Riqui Puig

Riqui Puig ha lasciato il Barcellona all’età di 23 anni per sbarcare in USA e approdare ai Los Angeles Galaxy. Il centrocampista spagnolo però non le ha mandate a dire al suo ex allenatore Xavi scoperchiando il vaso di Pandora nel corso di un’intervista rilasciata ad As.

Il grande futuro

Ci siamo seduti ed è stato lui a dirmi che non contava su di me. Forse il presidente la pensava diversamente, perché diceva che ero un giocatore con un grande futuro e che voleva che restassi, ma non sarei mai rimasto in un club dove l’allenatore non mi voleva“.

Photo by Fc Barcellona
Photo by Fc Barcellona

Allenamenti vietati

È vero che non sono stato trattato bene: non mi ha permesso di allenarmi con la prima squadra, ma avevo con un contratto e non poteva vietarmelo. Questo è quello che mi ha dato più fastidio. Quindi ho preso velocemente una decisione e ho trovato una via d’uscita. Xavi aveva chiamato due volte i miei genitori chiedendomi di andare in Qatar. I rapporti con i miei genitori erano buoni, sono di Terrassa. Quello che mi fa più male come giocatore e come amico è che pensavo fossimo una famiglia”.

What do you think?

Photo by Paris Saint-Germain

Marco Asensio e la Champions con il PSG

Photo by StatsBomb

“Dopo tante cose vissute insieme, sono rimasto deluso”