in

“Non c’era più posto per me”

Isco con la maglia del Real Madrid - Photo by CNN

Isco

Valencia, Malaga, Real Madrid, Siviglia. Questo il biglietto da visita di Isco prima di sbarcare al Real Betis. Lo spagnolo è tornato a parlare del passato, andando a ripercorrere alcune tappe degli anni trascorsi con la casacca del Real Madrid. IscoCanal Sur Radio ha toccato vari argomenti, soffermandosi anche sui problemi riscontrati all’ombra del Santiago Bernabeu.

La scelta di lasciare il Real Madrid

L’ho fatto perché sentivo che non c’era più posto per me, non dovevo restare oltre

L’importanza di Zidane

È uno degli allenatori con più personalità che abbia mai avuto. È arrivato in un momento difficile e abbiamo vinto tre Champions League di fila. È partito, è tornato e abbiamo rivinto“.

Isco con la maglia del Real Madrid - Photo by CNN
Isco con la maglia del Real Madrid – Photo by CNN

Problemi a Madrid

Sono stato tanti anni, ero molto contento e felice. Sono successe alcune cose con gli allenatori: qualunque cosa avessi fatto, non avrei giocato. Mi è mancata la preparazione mentale, ci sono stati momenti in cui invece di dare qualcosa di più crollavo. Fare il passo di lasciare il miglior club del mondo è complicato, trovare il momento giusto in cui devi fare quel passo è ancora più difficile“.

What do you think?

-1 Points
Upvote Downvote
Photo by The Laziali

“Sporgeremo querela e perseguiremo in ogni sede giudiziaria gli autori della diffamazione”

Photo by Sky Sport

L’Inter è l’ultima squadra della sua carriera? “Sì, sì. Anzi, sicuramente”.