in

Julen Lopetegui: “Grande club, grande progetto e grande stadio”

Photo by Express & Star

Julen Lopetegui

A inizio campionato nessuno se lo sarebbe mai aspettato. Il Wolverhampton ultimo in classifica ha deciso di cambiare allenatore, affidando la panchina a Julen Lopetegui. Nonostante l’arrivo di Diego Costa, la permanenza di Adama Traorè e un progetto chiaro, la squadra non è riuscita ad esprimere il proprio potenziale diventando il fanalino di coda della Premier League.

Photo by Express & Star
Photo by Express & Star

Grande club e grande stadio

Il nuovo tecnico ha grandi ambizioni e si è presenta così: “Questo è un grande club, un grande progetto, qui c’è un grande stadio. Ho una storia un po’ speciale con questa società perché sei o sette anni fa ho avuto la possibilità di venire qui. All’ultimo minuto ho cambiato idea perché la Spagna mi ha chiamato. Un mese fa ho avuto un problema personale con mio padre, ma penso che sapessero di dover aspettare il momento giusto. Mi volevano. Sono qui perché credo nel progetto. So che abbiamo un compito difficile, ma allo stesso modo penso che sia un compito eccitante e per noi è una sfida. Adesso i giocatori hanno dieci giorni per recuperare le energie e la fiducia, e non pensare al passato. Penso che dobbiamo pensare al futuro e il futuro è giorno per giorno, lavorare sodo e credere nei nostri punti di forza. Questo è l’unico club della città e dobbiamo sentirlo. Non solo nello spogliatoio, ma nell’ambiente, nell’energia dei tifosi. Sarà un compito difficile, ma tutti insieme possiamo farcela. Ho letto che la forza del lupo è nel branco. Dobbiamo essere un buon branco e sviluppare tutte le nostre capacità come squadra. Il calcio è collettivo. Dobbiamo capirlo e dimostrarlo

Cosa ne pensi?

Kylian Mbappè - Photo by piane

Il mal di pancia di Mbappè e lo stipendio in ritardo

Photo by SkySports

Domenico Criscito annuncia l’addio al calcio