in

Inghilterra: insulti razzisti a Toney, colpevole bandito dagli stadi

Ivan Toney - Photo by Marca

Ivan Toney

Qualche mese fa l’attaccante del Brentford, Ivan Toney, era stato oggetto di insulti razzisti sui social. Era stato proprio lo stesso bomber delle Bees a denunciare le offese subite nello scorso mese di Ottobre.

Tre anni

Il centravanti dei londinesi aveva deciso di rendere pubblici gli screenshot con il contenuto dei messaggio ricevuto da Antonio Neill, che è stato punito e bandito da tutti gli stadi per un periodo di tre anni.

Ivan Toney - Photo by Marca
Ivan Toney – Photo by Marca

L’autore

La polizia aveva rintracciato il messaggio, localizzando l’autore degli abusi, bannato da tutti gli stadi e le partite di Premier League, di tutti gli altri campionati, nonché della nazionale inglese. Il 24enne si era dichiarato colpevole davanti ai magistrati il 25 Gennaio scorso,  venendo condannato a quattro mesi con sospensione della pena presso lo stesso Tribunale, oltre all’ordine di interdizione di tre anni, come accennato nelle righe soprastanti.

Brentford

L’ordine è il primo ad essere emesso ai sensi di un atto governativo diventato legge lo scorso anno ai sensi della legge sulla polizia, il crimine, le condanne e i tribunali. Il Brentford ci ha tenuto ad aggiungere che: “Toney è stato oggetto di disgustosi abusi razzisti” e ha invitato le società di social media a rendere le loro piattaforme più sicure e protette, le Bees hanno ribadito come le condanne debbano diventare sempre più severe, al fine di debellare questi tipi di crimini e insulti.

 

What do you think?

Photo by Arabian Business

Gli obblighi di Cristiano Ronaldo con l’Al Nassr

Photo by Today

De Laurentiis attacca la UEFA e Ceferin