in

Il gol che Tomasson rubò a Pippo Inzaghi contro l‘Ajax

Rete di Tommason contro l'Ajax - Photo by calcio - mondocalcionews

 

John Dahl Tomasson e una lattina di birra

 

Si fa prima ad aprire ad aprire una lattina di birra e godersi, ancora, il gol quel famoso 23 Aprile 2003, che a scrivere per intero John Dahl Tomasson. Il biondo attaccante danese che arrivò a vestire la casacca del Milan nell’estate del 2002 fu grandissimo protagonista di una delle partita più pazze della storia rossonera.

 

 

23 Aprile 2003

 

L’attaccante giunse a Milano dagli olandesi del Feyenoord, e ironia della sorte, risultò decisivo proprio contro un altro club olandese, l’Ajax, in quel ritorno dei Quarti di Finale giocato a San Siro il 23 Aprile 2003.

 

Pallonetto di Inaghi e tocco sulla linea di Tommason – Photo by Gol Disegnati

 

San Siro esplode

 

Il Milan di Carlo Ancelotti pareggiò nel match d’andata giocato ad Amsterdam per poi giocarsi tutto nella gara di ritorno, in un Giuseppe Meazza gremito in ogni ordine di posto. I padroni di casa si affidano al canonico 4-4-2 prudente ma con licenza di offendere grazie alla coppia d’attacco assortita da Inzaghi e Schevchenko, titolari inamovibili, Tomasson si accomoda in panchina. San Siro esplode al 29’ grazie al solito Pippo Inzaghi che di testa porta avanti il Milan.

 

Inzaghi restituisce il favore a Shevchenko

 

L’Ajax non demorde e nella ripresa Litmanen (minuto 63) timbra la rete del pareggio sfruttando un assist al bacio di Van der Meyde. Neanche il tempo di mettere la palla al centro e San Siro trema ancora: Inzaghi restituisce il favore dell’assist a Shevchenko, che con un’incornata batte Lobont e mette dentro la rete del 2-1.

 

Milan – Ajax (3-2) – Photo by Football Passion – Altervista

 

Pareggio dei Lanceri

 

Gli ultimi venti minuti di partita sono vibranti, al cardiopalma e gli ospiti decidono di non arrendersi, infatti lo svedese Zlatan Ibrahimovic ubriaca la difesa rossonera e Pienaar, che arriva dalle retrovie beffa Dida riacciuffando il pareggio.

 

 

Entra in campo John Dahl Tomasson

 

La rete del 2-2 condanna il Milan all’eliminazione e regala all’Ajax il passaggio in semifinale. Dalla panchina si muove qualcosa e Ancelotti decide di buttare nella mischia proprio il danese John Dahl Tomasson che rileva Dario Simic. Situazione disperata con i rossoneri che provano a sventagliare il pallone in avanti, la sfera si alza a campanile e il solito Filippo Inzaghi piomba prima di tutti sul pallone vagante, il numero 9 supera l’estremo difensore dei Lanceri con un pallonetto. Sfera destinata a terminare in rete, ma ecco che a fari spenti arriva Tomasson, che per non correre rischi, tocca la palla proprio sulla linea di porta scaraventandola in fondo al sacco. Lo stadio non si contiene. San Siro trema, il 3-2 regala al Milan l’accesso alle semifinali in cui andrà a giocare l’accesso alla finale di Manchester nel derby milanese contro l’Inter.

La rete che John Dahl Tomasson “ruba” a Pippo Inzaghi vale tantissimo in termini di importanza nella stagione dei rossoneri, che al termine dell’annata trionferanno proprio in finale di Champions League contro la Juventus. Ma questa è un’altra storia.

 

Cosa ne pensi?

Il Bologna di Paramatti e Signori e il sogno della Coppa UEFA

La rovesciata di Pasquale Luiso contro il Milan