in

Dopo sette anni ha deciso di lasciare Londra: “Non ero felice, dopo tre mesi volevo andare via”

Willian - Photo by Goal.com

Chelsea

Willian Borges da Silva, per tutti semplicemente Willian. Un piede fatato, punizioni liftate con il pallone che scavalca la barriera. Rapidità d’esecuzione, sterzata e numeri d’alta scuola. Dopo sette anni al Chelsea, il brasiliano decide di trasferirsi dall’altra parte della città e sbarca dalle parti del Nord di Londra.

Arsenal

L’Arsenal pensa di aver fatto l’affare, anche se l’ingaggio è alto. In maglia Gunners non lascia tracce, i tifosi inziano a mugugnare e la stampa non perdona. L’ex talento dei Blues è arrivato all’Arsenal per svernare e il club del Nord di Londra decide di metterlo ai margini del progetto.
Willian - Photo by Goal.com
Willian – Photo by Goal.com

La felicità perduta

Willian ha parlato del periodo trascorso all’Arsenal durante il podcast Vibe with Five, con l’ex nazionale inglese Rio Ferdinand: “Non ero felice e per questo non giocavo bene. Eppure, quando sono arrivato ero contento, molto motivato. Ero in un nuovo club e pensavo solo di fare bene, con nuovi compagni e nuovi obiettivi. Dopo tre mesi, però, ho detto al mio procuratore che volevo andare via
 

I soldi

L’addio e il trasferimento al Corinthians: “Ho rinunciato a un sacco di soldi. Non è la cosa più importante nella vita; devi essere felice, divertirti, svegliarti e voler andare ad allenarti. Non è giusto stare in un posto solo per i soldi

Cosa ne pensi?

Samuel Eto'o - Photo by Premium Times Nigeria

Samuel Eto’o e i problemi con la Coppa d’Africa

Gavi - Photo by Barcellona official

Il talento del Barcellona che gioca con le scarpe slacciate