in

Di Canio spara a zero su Lukaku: “Debole e arrogante”

Di Canio e Lukaku - Photo by metro.co.uk
Le dichiarazioni di Romelu Lukaku hanno scatenato il caos, l’ex attaccante dell’Inter non è stato convocato da Tuchel in occasione della delicata gara a Stamford Bridge contro il Liverpool. Lukaku non trova pace e, margine della situazione delicata entra a gamba tesa Paolo Di Canio che non riserva certo parole al miele per il bomber belga.
Di Canio e Lukaku - Photo by metro.co.uk
Di Canio e Lukaku – Photo by metro.co.uk

Debole e arrogante

“Non ha la minima consapevolezza di quello che sta dicendo. Si vede la debolezza di un atleta che dopo sei  mesi si arrende perché è arrivato lì con un’arroganza dovuta al fatto che non si rende conto delle dimensioni e dei livelli.
Non è Messi o Maradona, l’Inter avrebbe vinto lo scudetto anche con Zapata”.
Romelu Lukaku esulta dopo un gol alla Lazio – Photo by Inter.it

Panterone moscone

È un giocatore fragilissimo, dice cose talmente semplici e si è fatto un autogol clamoroso.
Poverino, ha fatto un disastro, scontentando tutti, per prima sé stesso.
Gioca un campionato dieci volte superiore alla Serie A e ora è uno dei tanti, ma se arrivi lì pensando di essere il numero uno non hai capito nulla.
Io penso che lui sia un panterone moscione, caratterialmente mai così cattivo e voglioso”.
Romelu Lukaku – Photo by Goal.com

Il Chelsea si è pentito

“Non basta aver vinto un campionato italiano che hanno vinto in migliaia.
Ora è al Chelsea, ed è uno dei tanti che per lui è già una grande cosa a 29 anni.
Alle prime difficoltà ha mollato, è crollato.
Ora credo si stiano mangiando le mani per la spesa e l’esborso fatto perché è stato un lusso per il Chelsea prendere un giocatore che alla fine neanche serviva”.

What do you think?

Tony Adams - Photo by Linha de Fundo

La leggenda di Tony Adams: dai problemi con l’alcool ai trionfi con l’Arsenal

Felice Centofanti - Photo by Wix.com

Felice Centofanti: dall’Inter a Striscia la Notizia