in

Dal Milan all’Inter: Hakan Çalhanoğlu e le foto al ristorante con gli ex tifosi

Hakan Çalhanoğlu racconta il suo passaggio dal Milan all’Inter

Hakan Çalhanoğlu - Photo by Forza Italian Football

L’estate milanese

L’estate milanese è stata movimentata e tra uno spritz e un aperitivo è rimbalzata la notizia di un trasferimento che sicuramente ha fatto discutere. Il passaggio di Hakan Çalhanoğlu da una parte all’altra del naviglio ha acceso il derby eterno tra Milan e Inter, appaiate in classifica a pari punti. Il fantasista turco è rimasto a Milano ma ha deciso di accasarsi all’Inter, che lo ha accolto a braccia aperte.

Dall’altra parte della barricata

Non è la prima volta che un giocatore passa da una parte all’altra della barricata e nella storia recente sono tanti i giocatori che si sono trasferiti da una squadra all’altra di Milano. L’ex numero 10 rossonero, attraverso il Corriere dello Sport, si è confessato e ha parato della sua decisione.

Gli amici e i momenti difficili

Al Milan ho trascorso quattro anni buoni e là ho molti amici. Ci sono stati anche momenti difficili, ma le ultime due stagioni sono state migliori rispetto alle prime due grazie a Pioli. L’Inter è una bella squadra che ha vinto l’ultimo scudetto e più derby durante la mia esperienza rossonera. Ho scelto di venire qui perché nella mia carriera mi piace affrontare nuove sfide“. 

Hakan Çalhanoğlu - Photo by Forza Italian Football
Hakan Çalhanoğlu – Photo by Forza Italian Football

Foto al ristorante

Çalhanoğlu parla anche del rapporto con i suoi ex tifosi e si proietta già alla sfida del prossimo derby menzionando anche l’uomo simbolo dei rossoneri.

“Ne ho incontrati tanti perché spesso vado a mangiare con la mia famiglia al ristorante: mi chiedono foto e dicono che mi vogliono bene. Io non ho avuto problemi con nessuno al Milan e sono ancora in contatto con miei ex compagni. Esulto se segno al derby? Se succederà, farò come sempre. Per Ibrahimovic nutro grande rispetto perché è un grande giocatore e una grande persona e ho trascorso con lui tanto tempo. Detto questo, io darò il meglio per l’Inter e lui per il Milan. È un derby e nessuno vuole perdere”.

Titolare fisso

Con i nerazzurri l’inizio è di quelli da sogno: gol all’esordio contro il Genoa nella prima di campionato e due assist all’attivo, ultimo quello per Edin Dzeko nella vittoria di Firenze. Titolare fisso nello scacchiere tattico di Simone Inzaghi che lo reputa un giocatore fondamentale. Il turco detta i tempi di gioco e con le sue qualità potrebbe rivelarsi fondamentale per i proseguo della stagione dell’Inter.

What do you think?

-1 Points
Upvote Downvote
Lucas Paquetà con la maglia del Lione - Photo by Virgilio Sport

Essere ammoniti a causa di un dribbling? E’ successo a Lucas Paquetà

Cadice-Barcellona - Photo by Daily Star

Follia Barcellona: due palloni in campo per fermare la squadra avversaria