in

Ciro Immobile: “Nel complesso, sono fischi meritati”

Photo by Facebook

Ciro Immobile

Ancora una serata amara per la Lazio di Maurizio Sarri che nel posticipo della Domenica perde all’Olimpico contro la capolista. L’Inter si impone con un netto 2-0, Lautaro e Thuram i soliti mattatori di serata. Al triplice fischio dalle tribune arrivano fischi all’indirizzo dei biancocelesti. Nel dopo gara il capitano Ciro Immobile commenta così il momento difficile dei suoi ai microfoni di Dazn: “Più che il guizzo, manca qualcosa che faccia la differenza. Non riusciamo a concretizzare la mole di gioco che abbiamo è uno dei problemi da risolvere: questa sera abbiamo cercato di portare la palla in area con più uomini. Soprattutto nel primo tempo abbiamo avuto un po’ di possibili occasioni, ma devo essere sincero: facciamo fatica a crearne e finalizzarne“.

Sarri ha detto che alcuni giocatori importanti non sono ancora nel miglior stato di forma possibile:
In realtà penso sia questo, nella totalità il collettivo lo fa il singolo, che porta la sua qualità e il suo tutto a disposizione del gruppo. Dobbiamo crescere nella condizione, nelle scelte, nella concretezza, nella cattiveria nel fare le cose. Non è possibile che una squadra come la nostra, che ha sempre segnato tanti gol, faccia così tanta fatica“.

La vostra reale dimensione è di puntare ad arrivare quarti?
Noi anche l’anno scorso avevamo come obiettivo di crescere come squadra, di togliere le prime fatiche tattiche avute nel primo anno con il mister, siamo stati bravi a non pensarci più di tanto. Quest’anno, con tanti innesti nuovi, noi vecchi stiamo facendo un po’ fatica a inserirli perché forse abbiamo dato per scontate alcune cose. Il secondo posto dell’anno scorso è stato straordinario, ciò non toglie che quello che stiamo facendo quest’anno è davvero poco per le qualità della squadra. Poi se consideriamo che abbiamo passato il girone, con squadre abituate a fare la Champions League, c’è del rammarico. Però è legato ai punti persi in determinate partite, non alla gara di stasera“.

Come vi sentite a livelli di gruppo?
Male, nel senso che il gruppo è triste, mancano risultati. La felicità la danno solo i risultati: la sconfitta di stasera pesa meno, per l’atteggiamento che ha avuto la squadra. Se devo fare un’analisi lucida, devo dire questo. Poi capisco i tifosi, ma se avessimo avuto 30 punti e avessimo perso 2-0 oggi ci avrebbero applaudito. Nel complesso, sono fischi meritati“.

Come si ritrova la magia?
Non è difficile, la magia si trova come si perde. Si perde facilmente magari perdendo due partite di cui una al novantesimo e passi un periodo brutto. Poi magari ti gira bene, un episodio ti va bene e inizia la maglia: ora siamo anche sotto Natale, speriamo che cominci“.

Sorteggi Champions League
È bello essere nelle prime sedici d’Europa, mi piacerebbe affrontare l’Arsenal per la storia del club, poi giocare contro un’inglese è emozionante. Sarri vuole il Barcellona? E ognuno ha la sua preferita, ci sono tante corazzate: queste partite ti devono dare morale, se chiudi gli occhi e pensi che sei agli ottavi di Champions“.

What do you think?

Photo by Gol Caracol

Cuadrado spinge l’Inter sul mercato

Photo by Quotidiano Sportivo

La capolista se ne va