in

César Azpilicueta è rimasto fedele al Chelsea

Photo by The Sun

César Azpilicueta

Molto spesso si parla di bandiere e giocatori simbolo, che purtroppo negli ultimi anni sono sempre più una rarità. César Azpilicueta invece è rimasto fedele alla causa del Chelsea, squadra in cui arrivò nel 2012 dal Marsiglia, dopo aver giocato nell’Osasuna.

Chelsea

Londra è casa sua, Stamford Bridge è il suo stadio ormai da dieci lunghi anni e il Chelsea è la sua vita. Come ha raccontato lui stesso a La Gazzetta dello SportCésar Azpilicueta ha avuto la possibilità di lasciare i Blues per accasarsi al Barcellona, ma è rimasto fedele ai londinesi e ha preferito restare dalle parti di Fulham Broadway, anche nel momento in cui la società ha cambiato proprietà.

Photo by The Sun
Photo by The Sun

Fedeltà

Ricevo un’offerta nella quale potevo guadagnare di più ma mi sentivo responsabile nei confronti di un club che mi ha accolto 10 anni fa, nel quale mi sento a casa e di cui sono capitano. Per cui ho continuato a giocare e sono arrivato alle 30 partite (che fecero scattare il rinnovo automatico). Sinceramente non potevo voltare le spalle al Chelsea anche se non sapevo chi sarebbe arrivato e cosa avrebbero pensato di me i nuovi proprietari”.

What do you think?

Photo by Ghana Soccernet

Cho Gue-sung: da 20mila a 2,5 milioni di followers grazie al Mondiale

Photo by The Telegraph

La famiglia di Pelè è esausta: “Siamo stanchi di ricevere le condoglianze”